Categoria Articolo

"Evidenti difficoltà di Programmazione" in Consiglio


Postato Redazione il nella categoria Archivio 2011 - 2019

Questo è quello che si legge nella proposta di delibera portata oggi 29/03/2017 in Consiglio Comunale dall'Amministrazione "FdL".

Con la delibera, non ancora numerata, si decide di aderire al partenariato con i Comuni di Decollatura, Carlopoli, San Pietro Apostolo, Cicala e Martirano per richiedere un finanziamento per la redazione di un Piano di Sviluppo dei Comuni e dei servizi comunali nelle zone rurali (PSC).

Questo perché la qualità e la quantità dei servizi locali (pubblici) di base va purtroppo ridimensionandosi e quindi occorre migliorare le situazioni di contesto dei territori interessati. Questo è in estrema sintesi l'obiettivo della Misura 7.1.1 nell'ambito del PSR Calabria.

In linea teorica e di principio, è sempre un fattore positivo cercare di intercettare contributi, fondi e finanziamenti, per tale semplice motivo il Gruppo Consiliare "UxS" ha votato a favore.

Tuttavia lo scopo della Misura è espressamente quello di rafforzare quei comuni in cui sono "PIU' EVIDENTI LE DIFFICOLTA' DI PROGRAMMAZIONE" e che da soli non riescono evidentemente ad avere una adeguata visione di sviluppo dei servizi comunali.

Un'ammissione che sconcerta e non poco, soprattutto perché in occasione del recente incontro patrocinato dal Comune di Decollatura sulla paventata FUSIONE DEI COMUNI, alla presenza dei sindaci, degli amministratori e diversi cittadini, il Prof. Francesco Aiello, Professore Ordinario di Politica Economica del Dipartimento di Economia, Statistica e Finanza dell'UNICAL, ha dato pubblicamente atto che la precedente amministrazione del Comune di Soveria Mannelli, targata "Uniti per Soveria", soprattutto nel 2013, è riuscita a contrapporre alla riduzione degli introiti nelle casse comunali, un miglioramento esponenziale dei servizi, riuscendo ad attuare il cosiddetto fattore "- +", vale a dire "- introiti + servizi", risultando l'unico Comune del Comprensorio ad esserci riuscito, nonostante le difficoltà economiche, diventando così un caso di studio.

Si pensi, solo a titolo di esempio, alla riduzione del 20% della TARSU a fronte del potenziamento del ciclo della raccolta differenziata dal 22% al 65%
.

In realtà tali difficoltà non si sono registrate nell'esperienza amministrativa "UxS", difatti nel quinquennio 2011-2016 la capacità di programmazione dell'Ente ha portato sul territorio € 16.515.419,00 suddivisi tra il comparto pubblico e quello privato, ed a soli 4 mesi dall'insediamento si otteneva il primo corposo finanziamento di importanti opere pubbliche strategiche pari ad € 1.2000.000,00.

Oggi, a circa 10 mesi dal rinnovo amministrativo, sono invece talmente EVIDENTI LE DIFFICOLTA' DI PROGRAMMAZIONE da attestarlo in una delibera di Consiglio Comunale.